Gianluca Acquaroli batte in due set (7-5; 7-5) Andrea Turco e si aggiudica il primo premio del 70esimo Open d’Estate.

Sotto un sole cocente, Acquaroli e Turco, si sfidano con diversi scambi ripetuti. Gli spettatori, davanti al campo centrale di via Sabotino, assistono al match con grande partecipazione. Presenti anche le telecamere di Super Tennis per l’occasione. Non a caso, quest’anno, l’Open d’Estate è il torneo più importante della Liguria che vanta, per di più, il montepremi più alto in regione.

Una finale combattuta, giocata pallina dopo pallina, quella tra Andreoli e Turco. Una finale che, ancora una volta, ha portato i due tennisti più pronti a sfidarsi per il primo posto sulla terra rossa del TC PEGLI. La spunta Acquaroli ma Turco conduce un match davvero di altissimo livello.

Sono il presidente del circolo Andrea Arena insieme con il presidente della FIT Liguria, Andrea Fossati, a fare gli onori di casa.

Il presidente Andrea Arena ai microfoni di Super Tennis

“Abbiamo riportato le persone e gli appassionati nel circolo – sorride il presidente del sodalizio pegliese Andrea Arena – Vedere i soci e tanti tifosi ad assistere agli incontri è motivo d’orgoglio per tutto il consiglio. Grandi atleti in campo, grandi giocate e grandi sponsor come Preti, Porto Petroli e Caveau che hanno voluto sostenere la nostra edizione dell’anniversario”.

“Forse non tutti sanno che l’Open d’Estate, giunto quest’anno alla sua 70esima edizione, è il più longevo della Liguria e tra i più antichi d’Italia – spiega Andrea Fossati, presidente di FIT Liguria – Complimenti al circolo per portare avanti questa importante tradizione tennistica di casa nostra”.